A Zui pai 46 agns di Glesie Furlane

30 di Avost 2020

Domenie ai 30 di Avost dal 2020, aes 6 sore sere a Zui te Plêf di Sant Pieri inte memorie de fondazion di Glesie Furlane si cjatarìn a cjantâ Gjespui e o concludarìn la serade li de Fondazione La Polse di Cougnes.

Vie pal incuintri a saran dadis ancje impuartantis anticipazions:

– pre Roberto Bertossi al informarà su lis ultimis novitâts in mert ae traduzion dal Messâl Roman par furlan, pront dal 2006.

PAR INFORMAZIONS: info@glesiefurlane.org

AVÔT DAL FRIÛL: MESSE A AQUILEE

05 di Lui 2020

AVÔT DAL FRIÛL AI SANTS ERMACURE E FURTUNÂT
http://www.glesiefurlane.org/sagre-dal-patriarcjat

DOMENIE AI 5 DI LUI, AES 6 SORE SERE
A Aquilee inte Basiliche Mari pal Avôt dal Friûl ai Sants Ermacure e Furtunât.
Al celebre pre Mirko Franetovich, capelan di Roncjis e diretôr al Ufici de Pastorâl de Salût de Arcidiocesi di Gurize.

DOMENIE AI 26 DI AVRÎL, MESSE IN MEMORIE DI PRE ANTONI

26 di Avrîl 2020

n colaborazion cul Domo di Vençon, domenie ai 26 di Avrîl dal 2020 aes 11 di buinore, Glesie Furlane e invide a colegâsi su Facebook par partecipâ a la messe in memorie dai 13 agns de muart di pre Antoni Beline. Par colegâsi: FRACAIT CHI.

Par discjamâ il messalin de domenie, o podês doprâ il file dai JUTORIS pe liturgjie di pre Tonin Cjapielâr: FRACAIT CHI.

A TREDIS AGNS DE MUART DI PRE ANTONI BELINE

23 di Avrîl 2020

Dal grop Amîs di pre Toni pai 13 agns de sô muart

21 di Avrîl 2020

Ai 23 di Avrîl a colin i 13 agns de muart di pre Antoni Beline. Il grop “Amîs di pre Toni” di Visepente nus propon chest iniziative in memorie di pre Antoni e lu proponìn par cui che al vûl condividi: lu cjatais tai JUTORIS PE LITURGJIE a chest link FRACANT CHI

CETANTIS STELIS

11 di Avrîl 2020

“Cetantis stelis”: nuovo video di Glesie Furlane per Pasqua Il video racconta, sulle note di un canto ecclesiastico friulano, come gli uomini tutti siano delle stelle, ognuno con una sua bellezza e diversità UDINE – “Cetantis stelis – Quante stelle”. È questo il titolo scelto da Glesie Furlane per il nuovo video che racconta, sulle note di un canto ecclesiastico friulano, come gli uomini tutti siano delle stelle, ognuno con una sua bellezza e diversità. È proprio l’unicità delle persone e dei popoli che rende il mondo un posto prezioso e speciale. Il popolo friulano, con la sua storia, la sua lingua e la sua cultura ha, insieme agli altri popoli, un suo posto in questo grande mosaico universale. Sulle note di “Cui mi dîs cetantis stelis” (Chi sa quante sono le stelle) cantato dal Coro Rôsas di Mont e diretto da don Giuseppe Cargnello, le immagini di uomini e donne di tutto il mondo scorrono. Tutti sono soli, assorti e guardano all’orizzonte, al futuro che verrà. Il canto, in friulano, ci fa capire che sono gli uomini stessi le stelle di questo mondo. La speranza anima questa clip: presto torneremo nuovamente a darci la mano l’un l’altro. VIDEO – “Cetantis stelis” è l’ultimo di una serie di piccoli videoclip (ideati, prodotti e realizzati da Belka Media per la regia di Massimo Garlatti-Costa) cominciata con “Impìe chê lûs” (accendi quella luce) per commemorare la tradizione friulana della notte dei morti, il primo novembre; a seguire c’è stato “La Tiere dai Paris” (La Terra dei Padri) realizzato per san Giuseppe, festa del papà; poi “Te anime e te piere” (Nell’anima e nella pietra) dedicato alla Festa della Patria del Friuli; quindi un omaggio alla capitale del Friuli in queste difficili giornate di lockdown con “Udin, Friûl” (Udine, Friuli). CANTO – Il canto che fa da sottofondo alle immagini è tipico della celebrazione del battesimo. Sacramento che rappresenta una nuova creazione, una liberazione dal male e una nascita a una nuova vita. La speranza è che, quando gli uomini potranno finalmente tornare a darsi la mano, porteranno con sé la consapevolezza di questa rinascita e una riflessione profonda sull’avvenire. Glesie Furlane crede fermamente che la rinascita dell’uomo dovrà avvenire nel rispetto delle proprie radici e della diversità di culture, poiché solamente se rispettiamo noi stessi, la nostra storia e il nostro percorso di uomini, potremo rispettare gli altri e sperare in un mondo più equo. GLESIE FURLANE – “Glesie Furlane” è un gruppo di cristiani e friulani che cercano di indagare e mantenere le proprie radici culturali e religiose, per poter conciliare in maniera armonica la propria fede e la propria identità. Con un’attività di quasi mezzo secolo Glesie Furlane è sempre stata dalla parte della gente, dalla parte dei friulani.

Il video di Glesie Furlane pe Fieste dal Friûl, ai 3 di Avrîl: TE ANIME E TE PIERE

02 di Avrîl 2020

“Te anime e te piere”: La acuile dal Patriarcjât di Aquilee e je scolpide te anime dai furlans Glesie Furlane e fâs un regâl a ducj i furlans te zornade de Fieste de Patrie dal Friûl “Glesie Furlane e je simpri cui furlans, a difindi la lôr dignitât e i lôr dirits, parcè che la nestre acuile e je scolpide tant te anime che te piere” Ai 3 di Avrîl 1077 l’Imperadôr Indrî IV al da al Patriarcje Siart il Ducât dal Friûl, il 3 di Avrîl al segne cussì la nassite dal Stât Patriarcjâl Furlan. Tai prins agns ’70, Pre Checo Placerean e i predis di Glesie Furlane a àn riscuviert la celebrazion de Fieste de Patrie dal Friûl, par insegnâ a ducj nô furlans la impuartance di Aquilee e dal Patriarcjât te storie europeane e il valôr de nestre storie, lenghe e culture. Pre Romano Michelot di Glesie Furlane al dîs: “Se daûr di une bandiere no je la identitât, la cussience e l’apartignince di un popul, chê bandiere e reste dome un peçot colorât, la bandiere un al à di vêle dentri, e al à di vêle simpri, ogni dì par dut l’an”. Lis imagjinis dal video a son ripresis tal Domo di Vençon, il lûc dulà che si cjate la associazion di Glesie Furlane e simbul de ricostruzion e de rinassite di dut il Friûl dopo dal taramot dal 1976. Bonsignôr Roberto Bertossi, president de associazion, al torne a marcâ la vocazion di Glesie Furlane: “Il nestri sproc al è di stâ cu la int, simpri, ma soredut in moments storics dificii come chel di cumò”.

L’auguri video di Glesie Furlane pai nestris papà: TIERE DAI PARIS

19 di Març 2020

PREDIS: il film di Massimo Garlatti-Costa in programazion in dut il Friûl

01 di Fevrâr 2020

Dal 1 di Fevrâr fin ai 17 di Març PREDIS: LA NAZIONE NEGATA di Massimo Garlatti-Costa al è in programazion in dut il Friûl, proietât in cetantis salis cinematografichis.

Chi il calendari des proiezions:

Chest sît al dopre dai cookie, continuant a navigâ tu acetis di doprâju. Plui informazions.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi