IL TROI DE MEMORIE A SAMARDENCJE SORE TARCINT

13 di Otubar 2011

Al è rivât il moment di incuintrâsi. Si cjatarìn domenie 6 di novembar dal 2011 as 3.00 dopo di misdì a Samardencje sore Tarcint in place devant de glesie par fâ insieme IL TROI DE MEMORIE un percors in companie di 120 anconis li che la int di Samardencje e conte de storie, de culture, de mitologjie furlane, di mistîrs, usancis e vite di paîs.

Al sarà nestre guide il mestri Aldo Micco. In câs di ploe, in alternative, si darìn dongje a Nimis te glesie di S. Gjervâs li che bons. Rizieri De Tina nus presentarà storie e art di chê impuartante glesie romaniche

LA PATRIE DAL FRIÛL A CJAMPFUARMIT CUL TRATÂT DI LISBONE

19 di Setembar 2011

In ocasion de zornade europeane des lenghis, lunis ai 26 di Setembar a 8 e mieze di sere (20.30) alì de Ostarie “A le Patrie dal Friûl”, in place a Cjampfuarmit, la riviste in lenghe furlane “La Patrie dal Friûl” (www.lapatriedalfriul.org) e presente cu la colaborazion de Cjase pe Europe di Glemone un incuintri dal titul “Fevelâ furlan al è fevelâ european”.

Ospits de serade, moderade di Christian Romanini, a saran Marco Stolfo, curadôr de publicazion multimedial (libri + cdrom) plurilengâl “Il Tratât di Lisbone. Argoments e documents pe integrazion europeane”, e Silvio Moro, President de Cjase pe Europe di Glemone (www.casaxeuropa.org), editôr de opare.

Il volum si vierç cui intervents di Silvio Moro, Roberto Molinaro (Assessôr regjonâl ae istruzion) e Lucio Battistotti (Diretôr de Rapresentance in Italie de Comission europeane), al è bilengâl (furlan/talian) e al è articolât in cinc sezions tematichis.

La prime e je dedicade al Tratât di Lisbone. Chest argoment al ven frontât di Claudio Cressati, che al insegne li de Universitât dal Friûl e al è President de Academie europeiste dal Friûl-VJ, e dal Vicepresident de Cjase pe Europe, Renato Damiani.

Inte seconde la atenzion e je concentrade su tutele des minorancis e integrazion continentâl – cuntun articul di Marco Stolfo, che al è dotôr di ricercje in Storie dal federalisim e de unitât europeane – e su cooperazion trasfrontaliere, Euroregjons e Grups europeans di cooperazion teritoriâl, cui contribûts di Marco Stolfo e Leopoldo Coen de Universitât dal Friûl.

La publicazion e va indevant cun altris intervents che a permetin di cognossi miôr la storie dal procès di integrazion dal continent e lis azions de UE in diviers setôrs.

Il Cdrom zontât al è complementâr aes pagjinis dal volum, no dome pe forme multilengâl (dut al è disponibil intes cuatri lenghis de regjon: furlan, sloven, todesc e talian), ma ancje pal contignût multidissiplinâr. Par ognidun dai argoments frontâts intes sezions dal libri, di fat, e je metude a disposizion une selezion di fonts documentâls e bibliografichis e di colegaments a pagjinis o sîts internet di interès specific. Riferiments e links a son organizâts par aree tematiche e a son colegâts ai ristrets dai contribûts publicâts intal volum.

«Si trate dal prin di diviers apontaments che o fasarìn ogni mês: nus à someât significatîf vierzi cuntune serade dedicade a la Europe juste te zornade che la Europe e celebre lis lenghis» e spieghe la redazion da La Patrie dal Friûl «za di cualchi an o puartìn indevant il nestri impegn mensîl pe riviste adun cun seradis sul teritori e par chest o ringrazìin i titolârs de ostarie di Cjampfuarmit nestre omonime che nus àn dade massime disponibilitât, metint a disposizion la lôr sale pes cunvignis».

SPECIÂL LETURE CONTINUE DE BIBIE PAR FURLAN

16 di Setembar 2011

Il mensîl in lenghe furlane La Patrie dal Friûl al à presentât Vinars ai 16 di Setembar aes 6 di sere in Sale Ajace dal Comun di Udin il speciâl su la leture continue de Bibie fate dai 3 ai 9 di Avrîl dal 2011 «La storie, la int, lis emozions dal event culturâl plui grant dal 2011 in Friû»

Chest an 2011 a Friuli Doc il calendari dai events si è insiorât de presentazion dal numar speciâl de storiche riviste in lenghe furlane “La Patrie dal Friûl” (www.lapatriedalfriul.org) che al fevele dal grant event de leture continue de Bibie par furlan davuelte dai 3 ai 9 di Avrîl di chest an.

Il mensîl al è vignût fûr intun formât particolâr, di fat: 16 pagjinis cui contignûts solits e un numar in bande di 16 pagjinis dulà che si contin «la storie, la int, lis emozions» de leture cun nons, curiositâts e intervistis ai protagoniscj, massime la int, dal aveniment.

Un numar di meti vie, duncje, par visâsi di cheste grande ocasion culturâl che e à rivât a vê une rispueste di popul grandonone, esaurint subit i puescj a disposizion tant che letôr e cun tancj di lôr che a varessin vût gole di partecipâ restâts fûr.

Dopo dai salûts istituzionâi di Furio Honsell sindic dal Comun di Udin, Pieri Fontanini president de Provincie di Udin e Lorenzo Zanon president de ARLeF (Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane), a son intervignûts Dree Venier curadôr dal numar speciâl, pre Roman Michelot “La ereditât di pre Checo e pre Toni” e Angelo Floramo “Tal Nûfcent furlan”.

Al à moderât l’incuintri Christian Romanini. Lis conclusions a son stadis di Dree Valcic diretôr de La Patrie dal Friûl “Par un Friul plui furlan”.

Dree Venier intal editoriâl di presentazion al scrîf «Ancjemò une volte il popul furlan al à dimostrât di tignî ae sô culture, cui fats. Dut chest al à vût dome une atenzion momentanie: finît l´event, subit al è colât il cidinôr. (…) La Patrie dal Friûl e à invezit volût celebrâ cuntun speciâl di pueste l’event culturâl plui impuartant che si è davuelt in Friûl dal 2011 (celebrazions pai 150 agns dal Stât talian comprindudis, si intint)».

Chest sît al dopre dai cookie, continuant a navigâ tu acetis di doprâju. Plui informazions.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi