BIBIE IN LINIE

Cjapitul 3

Pauli missionari dal misteri di Diu

3 1 Par chel jo Pauli, il presonîr di Crist Gjesù pal vuestri ben, paians... 2 O vês di sigûr sintût a fevelâ dal ministeri di gracie che Diu mi à dât in consegne pal vuestri ben, 3 come che par rivelazion mi è stât palesât il misteri che us ài fevelât in struc cumò denant. 4 Leint, o podês capî ce sorte di cognossince che jo o ài dal misteri di Crist, 5 che tes gjenerazions passadis nol jere stât palesât ai oms come che cumò al è stât palesât midiant dal Spirt ai siei sants apuestui e profetis: 6 che i paians a son stâts ametûts a la stesse ereditât, a son parts dal stes cuarp e in dirit di partecipâ a la stesse promesse in Crist Gjesù midiant dal vanzeli. 7 Di chest vanzeli jo o soi deventât il servidôr seont il don de gracie che Diu mi à dade in virtût de sô fuarce. 8 A mi, il plui piçul di ducj i sants, mi è stade dade cheste gracie di predicjâur ai paians la ricjece cence font di Crist 9 e di meti in plene lûs il plan de salvece, il misteri che Diu, creadôr di dut il mont, al à tignût platât dentri di sè tai secui passâts 10 par pandi cumò ai Principâts e a lis Potestâts dal cîl, midiant de Glesie, la sapience svariade di Diu, 11 seont il disen eterni che lui al à inmaneât in Crist Gjesù nestri Signôr, 12 che nus dà il coragjo di svicinâsi in plene fiducie a Diu midiant de fede in lui. 13 Us prei, duncje, di no lassâsi butâ jù par colpe des tribulazions che jo o sopuarti par vualtris, parcè che a son la vuestre glorie.

Preiere par cognossi l’amôr di Diu

14 Par chel mi buti in genoglon denant dal Pari, 15 che di lui ogni famee in cîl e su la tiere e cjape non, 16 par che us dedi, seont i tesaurs de sô glorie, di jessi ben rinfuartîts, in gracie dal so Spirt, tal om interiôr. 17 Crist ch’al sedi di cjase, midiant de fede, tai vuestris cûrs e cussì, inlidrisâts e fondâts tal amôr, 18 o vedis la pussibilitât di capî, insieme cun ducj i sants, il sens de largjece, de lungjece, de altece e de profonditât, 19 ven a stâi di cognossi l’amôr di Crist, ch’al va plui in là di ogni altre cognossince, e cussì si colmedis di dute la plenece di Diu.

20 A di chel che in ducj al à la virtût di operâ

infinitamentri di plui di ce che o domandìn e o pensìn,

seont la fuarce che za e opere in nô,

21 a lui la glorie inte Glesie e in Crist Gjesù

par dutis lis etis, tai secui dai secui! Amen.

Notis:

  • 3,6 - Si trate dal cuarp di Crist ch’e je la Glesie.
  • 3,10 - Nancje i Principâts e lis Potestâts, vadì i agnui no savevin dal plan di Diu. Lu àn cognossût dome cuant ch’al è lât in vore te Glesie dai fîs di Diu midiant de fede.
  • 3,15 - Diu al è Pari di ducj, agnui e oms.
  • 3,16 - L’om gnûf al è dutune cun Crist.
  • 3,19 - Si trate di chê colme de perfezion ch’e ven dome de gracie e de potence di Diu.
Cjapitui:

Chest sît al dopre dai cookie, continuant a navigâ tu acetis di doprâju. Plui informazions.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi